Crostata di albicocche

Crostata di albicocche
Adoro la crostata e la mia preferita è quella di ciliegie.
Sulla frolla per le crostate c’è molto da dire poiché ne esistono tante versioni : frolla classica, frolla morbida, frolla montata, versioni che hanno anche diversi modi di lavorazione, comunque tutte buone e con la quali si possono realizzare torte e biscotti dalle fragranze diverse.
Quella che vi darò oggi è la ricetta della frolla classica con il mio metodo di lavorazione con la quale ho sempre ottenuto ottimi risultati , le dosi sono 
 per una teglia di 24 cm dì diametro.
 
Ingredienti:
250 gr farina00
100 gr zucchero
150 gr di burro freddo a pezzetti
2 tuorli
Aromi: la 1 bustina di vanillina , o buccia di limone grattugiata 
 
Procedimento:
In una ciotola mettere la farina, lo zucchero e gli aromi ,mescolare e fare un buco al centro dove metterete i tuorli e il burro a pezzetti. Iniziare ad impastare con le punte delle dita , poi velocemente, per evitare che si scaldi troppo. Formare un panetto che metterete in frigo per 30 min circa. La pasta frolla ottenuta potete congelarla o prepararla la sera prima. 
Riprendere la frolla , stenderne più di metà in un foglio di carta forno in uno spessore non molto sottile di 3/4 mm.
Sollevatela con tutta la carta e posatela in una teglia rotonda di 24 cm di diametro, se la pasta eccede dal bordo tagliarla.
Bucherellate la base della crostata con una forchetta e spalmare la marmellata sul disco di pasta in maniera omogenea.
Stendete la frolla rimasta e con il taglia pasta liscio o dentellato fare delle strisce di circa 2 cm di larghezza , volendo  potete utilizzare un taglia biscotti e fare diverse forme da mettere poi sulla superficie di marmellata . Usare le strisce di pasta frolla per rifinire il bordo esterno della crostata e per formare la classica griglia centrale.
Cuocere la crostata alla marmellata in forno ventilato per 30 minuti a
180 °C. Una volta che si sarà ben dorata, sfornarla e farla intiepidire prima di toglierla dalla teglia.